Karhu

Pubblicato da Fausto Sottini il

Il marchio Karhu è stato fondato in Finlandia nel 1916 dalla società Ab Sport Artiklar, che utilizzava un orso come logo. Nel 1920, Ab Sport Artiklar cambiò il suo nome in Karhu. Oltre ai dischi e ai giavellotti che erano i principali prodotti di Karhu, l'azienda produceva anche scarpe da corsa e scarpe chiodate da pista.

Il marchio Karhu ha avuto un ruolo di spicco alle Olimpiadi di Anversa del 1920, dove gli atleti finlandesi hanno conquistato tutte e tre le medaglie in giavellotto usando i giavellotti Karhu, e i "Flying Finns" hanno conquistato cinque medaglie d'oro in pista indossando scarpe chiodate Karhu. Quattro anni dopo, alle Olimpiadi estive del 1924 a Parigi, Paavo Nurmi vinse cinque medaglie d'oro in eventi su pista "indossando una coppia di scarpe chiodate da corsa bianche di Karhu".

Negli anni '30 la produzione di Karhu si espanse fino a includere gli sci da fondo e da discesa. Durante la guerra invernale, dal 1939 al 1945, Karhu produsse tute, tende e sci mimetici da neve per l'esercito finlandese.

Nel 1952, Karhu vendette il marchio a tre strisce che aveva usato a un marchio tedesco allora poco conosciuto chiamato Adidas per l'equivalente di 1600 euro e due bottiglie di whisky. Negli anni '60 Karhu iniziò a usare il logo M, che è ancora in uso sulle scarpe Karhu.

Negli anni '60 e '70, le innovazioni di Karhu includevano il primo utilizzo di nylon e ammortizzazione dell'aria nelle scarpe da corsa. Gli anni '60 videro anche lo sviluppo della linea di attrezzature pesäpallo (baseball finlandese) di Karhu. Nel 1966, la compagnia Karhu cambiò il suo nome in Oy Urheilu Karhu Sport Ab e nel 1972 in Karhu-Titan.

Negli anni '80 il marchio aveva iniziato a lottare e ha venduto la sua divisione di scarpe da outdoor a Merrell. Tuttavia, una collaborazione di ricerca e design con l'Università di Jyväskylä ha portato allo sviluppo della "tecnologia Fulcrum".

Nel 1997, il nome di Karhu-Titan cambiò in Karhu Sporting Goods. Nel 2008, Karhu Sporting Goods ha venduto il marchio Karhu a Karhu Holding B.V., una holding olandese guidata da Huub Valkenburg e Jay Duke.

Karhu ha siglato un'importante partnership etica con CIP per vestire il Comitato Paralimpico Italiano alle Paralimpiadi Estive 2016 di Rio 2016.

La principale linea di scarpe da corsa di Karhu si basa sulla loro "Tecnologia Fulcrum", che è stata sviluppata in collaborazione con l'Università di Jyväskylä dagli anni '80. La linea comprende diversi modelli sia per uomo che per donna, pensati per adattarsi a diversi tipi di pronazione e allenamento, scarpe da fuoristrada o da trail running ed esigenze di corsa. Nel 2009, il modello Karhu Fulcrum Strong di scarpe da corsa è stato premiato come "Miglior debutto" dalla rivista Runner's World. Il marchio Karhu è stato utilizzato anche per una linea di scarpe casual chiamata Karhu Originals. Karhu Originals è una gamma di calzature di ispirazione retrò, nominate "Sneaker of the Year 2005" ai Global Sports Style Awards di Monaco nel 2005.

 

The Karhu brand was founded in Finland in 1916 by the Ab Sport Artiklar company, which used a bear as a logo. In 1920, Ab Sport Artiklar changed its name to Karhu. In addition to the discs and javelins that were the main products of Karhu, the company also produced running shoes and studded track shoes. The Karhu brand played a prominent role at the 1920 Antwerp Olympics, where Finnish athletes won all three javelin medals using Karhu javelins, and the "Flying Finns" won five gold medals on the track wearing shoes spiked Karhu. Four years later, at the 1924 Summer Olympics in Paris, Paavo Nurmi won five gold medals in track events "wearing a pair of spiked white Karhu running shoes". In the 1930s, Karhu's production expanded to include cross-country and downhill skis. During the winter war, from 1939 to 1945, Karhu produced snow camouflage suits, tents and skis for the Finnish army. In 1952, Karhu sold the three-stripe brand he had used to a then little known German brand called Adidas for the equivalent of 1600 euros and two bottles of whiskey. In the 1960s Karhu started using the M logo, which is still in use on Karhu shoes. In the 1960s and 1970s, Karhu's innovations included the first use of nylon and air cushioning in running shoes. The 1960s also saw the development of Karhu's ball weighing equipment line (Finnish baseball). In 1966, the Karhu company changed its name to Oy Urheilu Karhu Sport Ab and in 1972 to Karhu-Titan. In the 1980s the brand had started to struggle and sold its outdoor shoe division to Merrell. However, a research and design collaboration with the University of Jyväskylä led to the development of "Fulcrum technology".In 1997, the name of Karhu-Titan changed to Karhu Sporting Goods. In 2008, Karhu Sporting Goods sold the Karhu brand to Karhu Holding B.V., a Dutch holding company headed by Huub Valkenburg and Jay Duke. Karhu has signed an important ethical partnership with CIP to dress the Italian Paralympic Committee at the 2016 Rio 2016 Summer Paralympics. Karhu's main line of running shoes is based on their "Fulcrum Technology", which has been developed in collaboration with the University of Jyväskylä since the 1980s. The line includes different models for both men and women, designed to adapt to different types of pronation and training, off-road or trail running shoes and running needs. In 2009, the Karhu Fulcrum Strong model of running shoes was awarded "Best Debut" by Runner's World magazine. The Karhu brand has also been used for a line of casual shoes called Karhu Originals. Karhu Originals is a range of retro-inspired footwear, named "Sneaker of the Year 2005" at the Global Sports Style Awards in Munich in 2005.